Repository of University of Nova Gorica

Search the repository
A+ | A- | Help | SLO | ENG

Query: search in
search in
search in
search in
* old and bolonia study programme

Options:
  Reset


1 - 2 / 2
First pagePrevious page1Next pageLast page
1.
SISTEMI DI SCRITTURA, CONFINI E IDENTITÀ NAZIONALI
Giustina Selvelli, 2015, published scientific conference contribution

Abstract: Alcuni esempi riguardanti l'impiego di sistemi di scrittura in ex Jugoslavia a scopi ideologici vengono illustrati analizzando il legame che unisce questi elementi culturali ad una retorica identitaria e nazionale/nazionalista in Croazia, Serbia e Montenegro. Una crescita dell'attenzione verso l'elemento dell'alfabeto è evidente nella maggior parte delle repubbliche dell'ex Jugoslavia, dove già durante gli ultimi anni della federazione la funzione simbolica degli alfabeti veniva valorizzata da élite culturali e politiche. Questo fenomeno ha coinciso con l'intenzione di creare progetti culturali volti a esprimere l'esistenza di storie e identità distinte all'interno del paese. Con la definizione di nuovi confini ed entità territoriali, gli alfabeti hanno assunto un ruolo attivo nel rappresentare le diverse nazioni nell'area: in particolare, la Croazia ha iniziato a concentrarsi sempre più sul patrimonio glagolitico, la Serbia si è rivolta al cirillico ed il Montenegro ha aggiunto due nuovi caratteri all'alfabeto montenegrino appena codificato.
Found in: ključnih besedah
Summary of found: ...Scrittura, Alfabeto Cirillico, Alfabeto Glagolitico, Alfabeto Montenegrino, Ideologie alfabetiche...
Keywords: Sistemi di Scrittura, Alfabeto Cirillico, Alfabeto Glagolitico, Alfabeto Montenegrino, Ideologie alfabetiche
Published: 22.06.2020; Views: 947; Downloads: 0
.pdf Fulltext (200,19 KB)

2.
DE BELLA ALPHABETICA. L' “IDEOLOGIZZAZIONE” DEGLI ALFABETI IN BULGARIA E CROAZIA NEL CONTESTO POST-IMPERIALE E POST-SOCIALISTA
Giustina Selvelli, 2017, doctoral dissertation

Abstract: La mia tesi analizza il rapporto fra sistemi di scrittura e coesione etnica nei processi di costruzione identitaria nazionale in Bulgaria e Croazia. Viene esplorato il ruolo svolto dalle questioni alfabetiche nel corso di alcuni momenti critici di passaggio sociopolitico in entrambi i paesi, ovvero il periodo interbellico e post-imperiale e quello più recente post-socialista. A tal fine, vengono presi in esame numerosi tesi relativi a “polemiche alfabetiche” (in riferimento alla disputa cirillico/latino, in entrambi i paesi), provenienti da esponenti del mondo intellettuale e culturale, integrati in alcuni casi con documenti ufficiali giuridici relativi a problematiche di scrittura ed inseriti nel relativo spazio di significazione a livello ideologico nazionale ed internazionale. Lo scopo è quello di evidenziare come le delicate questioni in ambito di sistemi di scrittura e le relative scelte in merito riflettano il posizionamento dei rispettivi paesi in contesti politici e culturali diversi, e rappresentino il tentativo di costruire una narrativa nazionale in linea con il momento storico e l'ideologia identitaria dominante. Inoltre, emergerà come la costruzione nazionale si serva dell'elemento dell'alfabeto per affermare in maniera altamente simbolica la sua identità in relazione ad un “Altro” di rilievo, in quello che può essere interpretato come il sintomo di un timore assimilatorio mai placato caratteristico dell'area balcanica.
Found in: ključnih besedah
Summary of found: ...Alfabeto cirillico, alfabeto latino, ideologie alfabetiche, Croazia, Bulgaria, Jugoslavia, nazionalismo, minoranze etniche,...
Keywords: Alfabeto cirillico, alfabeto latino, ideologie alfabetiche, Croazia, Bulgaria, Jugoslavia, nazionalismo, minoranze etniche, diritti linguistici
Published: 22.12.2020; Views: 762; Downloads: 0
.pdf Fulltext (2,22 MB)

Search done in 0 sec.
Back to top